Un intervento di chirurgia estetica è consigliato quando esiste un accumulo consistente di adipe o di pelle localizzato nelle braccia. In questi casi si può intervenire con una lipoaspirazione o con il lifting, un’operazione quest’ultima che avviene soprattutto su pazienti che hanno perso molto peso o che, a causa dell’età, soffrono di una eccessiva distensione dei tessuti. L’intervento può essere effettuato a tutte le età, è importante però che la pelle si dimostri sufficientemente elastica.

I costi del lifting alle braccia variano in funzione della situazione e della portata dell’operazione. Prima di procedere è necessario valutare la condizione generale della pelle, così come dei muscoli. Chiaramente è fondamentale considerare anche lo stato di salute complessivo del paziente stesso, in modo da escludere circostanze o patologie che possano condizionare l’intervento e il suo risultato finale.

Per eseguire l’operazione di lifting alle braccia può essere effettuata un’anestesia locale o generale, in base alla portata dell’intervento e alla situazione specifica del paziente. Il lifting avviene attraverso un’incisione praticata nella piega ascellare che consente di rimuovere sia la pelle in eccesso sia l’adipe localizzato. In alcuni casi, specialmente quando siamo di fronte a una notevole presenza di pelle in eccesso, può essere eseguita un’incisione più lunga, nella parte esterna delle braccia.

La durata complessiva dell’operazione è, solitamente, di un’ora e il paziente viene ricoverato per un giorno dopo l’intervento. Il recupero post-operatorio prevede 2-3 giorni di riposo completo mentre, dopo circa un mese, è possibile riprendere la normale attività, compresa anche l’attività fisica. Le cicatrici saranno appena percepibili mentre potranno essere leggermente più evidenti se effettuate lungo la parte esterna delle braccia. Benché l’intervento di lifting alle braccia non comporti particolari rischi è importante affidarsi a chirurghi ed anestesisti esperti, così come a strutture mediche adeguate.