MASTOPLASTICA ADDITIVA – CHIRURGIA ESTETICA

La mastoplastica additiva è l’intervento che permette di aumentare il volume del seno, e consiste nell’impianto di una protesi al suo interno. L’intervento di mastoplastica additiva, tra i più richiesti nell’ambito della chirurgia plastica, è  una soluzione chirurgica che consente di adeguare il seno in modo armonico rispetto al corpo della donna.

La mastoplastica additiva, come ogni intervento di chirurgia estetica, richiede una visita di controllo preventiva. Il Dottor Malatesta effettua la prima visita gratuitamente per verificare la situazione specifica insieme alla paziente. La visita può essere effettuata in tutta la Toscana, nelle sedi di Firenze, Arezzo, Grosseto o Livorno, ma anche in Lombardia, a Milano.

Come si esegue l’operazione di mastoplastica additiva?
L’operazione viene eseguita in sala operatoria in presenza di un anestesista. Prima dell’intervento viene eseguito un disegno accurato sul seno e vengono valutate le misure per ottenere un risultato equilibrato rispetto al corpo; viene praticata un’incisione cutanea di una certa profondità, si crea una tasca dove si impianta la protesi, si posiziona un drenaggio per evitare accumuli di sangue, si suturano i tessuti in più strati fino alla cute che viene chiusa con una sutura intradermica.

Le tecniche e i materiali utilizzati per la mastoplastica additiva sono molteplici.

L’incisione può essere praticata nella zona:

  • Periareolare: la protesi viene introdotta nel contorno dell’areola al confine dell’area pigmentata.
  • Sottomammaria: la protesi viene introdotta nel solco mammario.

La protesi può essere posta nell’area:

  • Sottomuscolare: al di sotto del muscolo grande pettorale
  • Sottoghiandolare: posizionata sotto alla ghiandola mammaria e sopra al muscolo grande pettorale
  • Sottofasciale: al di sotto della fascia del muscolo gran pettorale
  • Tecnica mista: la protesi posizionata in parte sotto la ghiandola e in parte sotto il muscolo.

La superficie delle protesi può essere:

  • Rugosa: questa caratteristiche è detta testurizzazione ed è una delle più utilizzate.
  • Rivestita di poliuretano: tipo di rivestimento che garantisce nel tempo una minore probabilità di formazione della contrattura capsulare.

Come affrontare il prima e il dopo operazione?
Ci sono diversi accorgimenti da tenere in considerazione per quel che riguarda il pre e post operazione. Prima dell’intervento è necessario sospendere l’assunzione di aspirina, anticoagualanti, contraccettivi e fumo di sigaretta. Inoltre, la paziente deve sottoporsi a una serie di esami indicati dal chirurgo per verificare che le sue condizioni siano idonee a sottoporsi all’operaizione di mastoplastica.

Dopo l’intervento è fatto divieto di fumare per i successivi 30 giorni e alzare pesi e/o compiere movimenti con il solo aiuto delle braccia; evitare l’esposizione al sole e lampade abbronzanti per circa 2-3 mesi. Il risultato “definitivo” inizia ad essere visibile progressivamente, non prima dei 30-60 giorni.

Qui trovare la lista completa da seguire nel pre e post operazione di mastoplastica additiva.

Quanto costa rifarsi il seno?
Grazie alle tecnologie odierne, oggi l’intervento di mastoplastica è condotto con operazioni meno invasive rispetto al passato. Questo consente di vivere un post operatorio più leggero e porta a costi finali più accessibili.
Per informazioni più dettagliate prenota una visita gratuita, clicca sul bottone qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *